Una cameretta Montessoriana

Anni fa salvai sulle mie bacheche di Pinterest alcune immagini di camerette in stile Montessoriano,per farmi ispirare,in quanto stavo progettando la cameretta di Melissa.

3510a46708268dbadfb1e215671c39c9.jpg

Da allora non so quante volte siano state pinnate queste immagini: non credevo che fosse un tema così sensibile, in questa generazione di alto consumismo e di molta apparenza!

a160b07bff3dfa6809ed0fedb736d794.jpg

E così ho deciso di scrivere questo post, in cui mi permetto anche io di dare qualche dritta per coloro che volessero creare per i propri bimbi una cameretta di questo genere.

b0ec70963914ebc9d9b65da2a13908ef.jpg

Innanzitutto alcune precisazioni: conosco abbastanza bene il metodo montessoriano, un po’ perché  era parte del mio ciclo di studi , un po’ perché ho avuto modo di visitare scuole che lo applicano.

b640b601598afe0eba8e23400e235f46--montessori-bedroom-boy-montessori-toddler-bedroom.jpg

Ovviamente come ogni educatore, anche io lo apprezzo molto, anche se spesso si confonde il metodo educativo Montessoriano con quello Agazziano…

E lo so, il discorso, per i non addetti ai lavori, si fa complicato.

c10d23ca43a0f1e50149306ac2584411.jpg

Comunque ,a mio giudizio entrambi i metodi sono validissimi e ottime teorie su cui progettare poi concretamente un ambiente sereno e performante per i nostri bambini.


Punto focale per realizzare una camera Montessoriana è la semplicità e la funzionalità.

Niente di complicato, nulla di inutile, sottrarre piuttosto che esagerare: la camera deve essere essenziale, pratica e libera ,perchè è il bambino con i suoi giochi inventati che la riempie.

…l’ambiente sarà:

  • proporzionato alle capacità motorie, operative e mentali dei bambini per essere attivamente utilizzato e padroneggiato;
  • ordinato e organizzato affinché, attraverso punti di riferimento non discontinui, il bambino possa formarsi una propria visione della realtà che anche emotivamente abbia carattere di rassicurazione e certezza;
  • calmo e armonioso per favorire la libera espansione degli interessi e delle esperienze e una positiva dimensione psicoaffettiva necessaria al sorgere del sentimento di fiducia in sé e negli altri;
  • curato e ben articolato nei particolari anche per stimolare il bambino alla scoperta dell’errore e all’autocorrezione;
  • attraente e bello  affinché sia suscitato il naturale amore ‘estetico’ del bambino verso tutto ciò che rivela qualità di gentilezza, di ordine, di gradevolezza, di cura e attenzione.

Nella pratica è consigliato:

  • un letto basso che permetta al bambino la massima autonomia fin da piccolissimi

e6d3c592bb7c5d40abc5bc274f3d7231.jpg

  • Sempre seguendo la filosofia di incentivare l’autonomia  è necessario posizionare un attaccapanni basso, uno specchio ad altezza bimbo, un pettine di legno.

2ffb81b5f82d1d0623286bef12cd1bfeb295aa77683c6ad22af3f1a2c3598382e7314ba9ad13254b0d160cbcd2951fb3

  • Per decorare la stanza si possono mettere un orologio molto semplice con le lancette, per insegnare al bambino il passare delle ore. E poi appendere gli stessi disegni dei bambini ,da cambiare periodicamente. Una bella mappa del mondo, molto semplice , adatta ai bambini ,che possano chiaramente intuire la diversità dei luoghi, con raffigurati anche gli animali.La stanza deve essere decorata con cura e grazia, senza esagerare ma non essere nemmeno asettica.

9af436f62066327365d9b410bcafef31697aea99156c64ec713bf3023593e938world-map-children-mercier

  • I giochi vanno separati in contenitori , con criterio, spiegando al bambino come vengono suddivisi.I contenitori devono essere pratici, semplici e sempre facilmente reperibili dal bambino.( i giochi spesso sono tanti, troppi e sbagliati: anche noi ne abbiamo tanti, e benché Melissa ci giochi periodicamente con tutti,cerco sempre di “scremarli” e regalarli in giro o donarli a chi non ne ha…Evitate di accumularli,oltre ad essere una scocciatura ,creiamo una gran confusione nella testa del bambino, che a differenza di quanto si pensi, ha necessità di pochi giochi, molto semplici e basilari)

9ad3c382d360470a8f1606606ed8bc3b.jpg

  • I libri vanno posizionati su mensole ad altezza bambino, frontalmente , in modo tale che la copertina possa essere subito visibile.

1849e7c6dcda102a636f6c8b4c1f8037.jpg

  • Le luci e gli interruttori dovrebbero sempre essere alla portata del bambino.

892e1a6de8bdb29b2702a658990ee3a9.jpg

  • Non possono mancare un tavolo e due sedie.

4d0bec3c66ce3a8f8d44cf89f8b7060c.jpg

  • Se possibile anche l’armadio con i vestiti dovrebbe essere ad altezza bimbo ,in cui tutti gli abiti devono essere appesi in modo chiaro.

c7cd0f3db7dd1236e9d926a79b73f6d9.jpg

Questi elementi devono accompagnare la crescita del bambino ed essere modificati in base alle esigenze psico-fisiche del momento.

e78ad53289b79d1d2a7a66a1fac9e100c6011176.jpg


kalon-bed-2_iepevx.jpg

Per approfondimenti sul metodo Montessoriano e il metodo Agazzi, clicca QUI

 

LE IMMAGINI SONO TRATTE DA PINTEREST

1 Comment

  1. Penny says:

    Sono convinta che il metodo Montessori si realmente fantastico, e devo dire che le vostre proposte sono bellissime.
    Abbiamo dedicato tanto tempo e ricerche per capire cosa fosse meglio per i nostri piccolini, tanti dubbi, le colle, le vernici, i materiali sbagliati, alla fine abbiamo deciso di andare sul sicuro, e abbiamo preso un lettino di Woodly, è fantastico, siamo molto contenti. Il tema delle sostanze tossiche presenti in casa ci preoccupa molto, ed è preso sottogamba da molte persone. Questa piccola azienda italiana lo ha sviluppato realmente a fondo, in modo di dare un prodotto realmente sicuro.
    Questo è l’indirizzo (magari può essere utile) : https://store.woodly.it/lettino-montessori.html

Lascia qui il tuo commento!