E’ tempo di bulbi primaverili.

Ottobre e novembre sono i mesi più indicati per piantare i bulbi primaverili, ovvero quelli che fioriranno ad inizio primavera e nei mesi successivi , accompagnando il nostro giardino all’estate.

Si piantano ora perché il terreno è ancora ” caldo” e le temperature accolgono i bulbi permettendogli di attecchire con le radici al terreno.

I bulbi più piccoli , ad esempio i crochi , devono essere piantati in queste settimane di ottobre poiché saranno i primi a fiorire. Si potrà poi procedere a scalare , in base al mese di fioritura : tulipani e narcisi a novembre , allium anche i primi di dicembre.

Una raccomandazione importante con i bulbi è quella di esagerare: per avere un buon effetto non bisogna avere remore, occorre piantarne in quantità massicce.

Ma quali bulbi scegliere?

Voglio farvi qualche proposta optando per varietà inusuali ma di impatto garantito.

Crocus chrysanthus PRINS CLAUS: un piccolo croco sbalorditivo, con petali bianchi morbidi variegati di viola. Fiorisce a febbraio

Nectaroscordum tripedale : un allium che fiorisce a giugno, alto un metro dai particolari fiori sfumati di verde e rosa.

Camassia  ‘Blue Heaven‘ : un fiore che consiglio tantissimo e che ho scoperto da poco. Fiorisce a inizio maggio e tende ad auto propagarsi da sola, adatta anche per terreni argillosi.

Crocus angustifolius : un croco molto carino di origine ucraine, giallo dorato con striature bordeaux.

Iris reticulata : i miei preferiti, molto precoci , fioriscono già a fine gennaio se il tempo accompagna. Rispetto ai classici iris , questi sono alti solo 15 cm.

Scilla hyacinthoides : la scilla è un fiore ancora poco usato ed è un peccato. Ne esistono di diverse varietà , da quelle più rustiche che si adattano facilmente a qualsiasi clima a quelle più rare , che richiedono qualche accortezza in più. Fiorisce in marzo e aprile , l’altezza può variare da 30 cm fino ad arrivare ad 80, in base alla specie.

Muscari latifolium : sono fiori veramente deliziosi, che per dare il meglio di sè devono essere piantati in numero elevato. Alti 10 cm fioriscono ad aprile. Osservati da vicino colpiscono per la loro perfezione e per i loro dettagli uguali per ogni infiorescenza conica. Ci sono in commercio quelli blu, ma anche bianchi, viola e azzurri.

Narciso Segovia: un piccolo narciso in miniatura, che tende a naturalizzarsi da solo. La sua peculiarità è il profumo che emana. Sono molto graziosi .

Tulipa turkestanica : come per i narcisi Segovia anche questi tulipani sono selvatici e tendono ad auto propagarsi da soli di anno in anno. Più piccoli dei tulipani classici si distinguono anche per i fiori a stella bianchi e il cuore oro con stami neri.

Fritillaria Meleagris : di altezza tra i 20 e i 30 cm questi fiori hanno la particolarità di essere delle campanule rovesciate a scacchi. Tendono ad inselvatichirsi .


I LINK PRESENTI ALL’INTERNO DELL’ARTICOLO NON SONO COLLABORAZIONI O SPONSORIZZAZIONI.

LE IMMAGINE SONO TRATTE DA PINTEREST , © House of Pictures / Brandt, Kira ,

Lascia qui il tuo commento!